Leopoldo Lonati

Leopoldo Lonati, nasce a Tradate (Italia) il 05.12.1960. Vive e lavora in Ticino.

Ha pubblicato: Res Rem Rien in sessanta esemplari con dieci incisioni di Samuele Gabai (Hic et Nunc – Giorgio Upiglio, Vacallo-Milano 1996), Griselle (Edizioni Leggere, Chiasso 1998), Le parole che so (Edizioni Leggere, Chiasso 2005 - menzione speciale al premio Schiller 2006), Nomi no in trenta esemplari con segni di Flavia Zanetti (Edizioni Pulcino Elefante 6276, Osnago 2005), Ornamento dell’Oro (I) dieci poesie in Viola n. 6, rivista a cura di Dubravko Pušek (Laghi di Plitvice, Lugano 2009), Ornamento dell’Oro (II) 11 poesie in Viceversa. Annuario di poesia svizzera, Casagrande, Bellinzona, maggio 2010. Le mots que je sais / Le parole che so - traduit de l’italien par Mathilde Vischer et Pierre Lepori Éditions d’en bas, Lausanne 2014. Il tempo degli yo-yo, dodici canzoni di Serge Gainsbourg in Viola n. 9, rivista a cura di Dubravko Pušek (Laghi di Plitvice, Lugano 2010).

Nel 2002 ha partecipato, leggendo i suoi testi, alla rassegna di poesia internazionale intitolata “I poeti di oggi e i maestri della modernità” al Piccolo Teatro di Milano.

Nel 2014 a publicato nella colanna bilingua delle Edizioni d'en bas: Le parole che so/Les mots que je sais (traduction par Mathilde Vischer et Pierre Lepori).

(Photo © Yvonne Böhler)